Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

Ultimi Articoli (tutte le categorie)

L'Agostinelli dice Stop a droghe, alcool e tabacco

Un'occasione speciale quella che il 19 gennaio scorso ha visto protagonisti i ragazzi del biennio dell'I.I.S.S. “C.Agostinelli” di Ceglie Messapica. Radunati da tutti i plessi presso la nuova sede dell’Ostello in via Galante, gli alunni hanno partecipato al secondo appuntamento del progetto “Prevenzione alcol e droga " in collaborazione con la Prefettura e l'USP di Brindisi. Un appuntamento questo fortemente voluto dalla Dirigente scolastica, dott.ssa Angela Albanese, e coordinato dal prof.Gianluca Farina e dalla prof.ssa Vincenza De Fazio. Si tratta di un progetto alquanto importante che li ha visti coinvolti sin da dicembre e che proseguirà per l’intero anno scolastico e la cui formazione, dapprima fatta su piccolo gruppo, avrà poi una ricaduta su tutti gli alunni dell’istituto: saranno infatti i loro stessi coetanei a veicolare quanto appreso. La Dirigente scolastica, dott.ssa Albanese, ha sottolineato in più occasioni la valenza formativa del progetto sottolineando come si importante cogliere “la vita in tutte le sue sfaccettature e in tutta la sua lucidità”.
Questo secondo incontro si è aperto con l’intervento  dei rappresentanti del Ser.T. di Mesagne, la psicologa dott.ssa Simona Capraro, e l’assistente sociale, dott.ssa Manuela Tangolo. Davanti ad una platea attentissima e coinvolta e attraverso un approccio fortemente interdisciplinare, ci si è interrogati sulle motivazioni che portano i ragazzi a fare uso di queste sostanze arrivando poi a valutarne gli effetti reali.
È poi intervenuto il Capitano dei carabinieri di San Vito dei Normanni, Antonio Corvino e il comandante Giovanni Camarda della Stazione di Ceglie: questi, facendo un continuo riferimento agli articoli 73 e 75 del DPR 309 che disciplinano lo spaccio e l’uso di sostanze stupefacenti, hanno evidenziato più volte la vicinanza delle istituzioni, sottolineando come l’arma non sia da considerare il ‘nemico’. I ragazzi sono stati invitati ad essere partecipi, consapevoli e informati per essere protagonisti attivi della loro vita.
 
L’incontro si è avvalso anche in questo secondo appuntamento dell’intervento, tanto atteso dagli studenti, del dott. Luca Carbone, psicologo e responsabile del programma psicopedagogico del Centro Emmanuel di Oria. Tema centrale questa volta sono state le “soft skills”. “Bisogna trovare alternative per colmare i nostri bisogni” ha più volte sottolineato il dott. Carbone alla sua platea. E allora determinante è essere curiosi perché nella vita non è importante tanto quello che si sa, ma quanto si è capaci di imparare. La scuola quindi è quel luogo dove si va per diventare la versione migliori di se stessi.  Una sfida che l’Agostinelli ha raccolto con impegno. Ed ora, ragazzi, tocca a voi: “Prendete per mano la vostra vita e fatene un capolavoro”

alcol1incontro  WhatsApp_Image_2022-01-28_at_18.43.41.jpg